Archivio Tag: sperimentale

Intervista ad Antonio Mastrogiacomo: per chi suona “Suonerie”

Antonio Mastrogiacomo è un nostro collaboratore, diplomato in sassofono presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento. Ha fatto un disco intelligente, bello e innovativo. Dovremmo far finta di nulla, per salvaguardare il piano deontologico del nostro lavoro? Allontanarcene per allontanare il conflitto d’interesse? Ma quando mai! Ve ne parliamo e vi chiediamo di ascoltarlo, a cuor …

Continua a leggere »

L’electro euclidea e primitivista di Konrad Sprenger

Joerg Hiller aka Konrad Sprenger è un compositore, producer e artista concettuale tedesco che crea musica electro-acustica custumizzando strumenti tradizionali e organizzando pattern ritmici basati su algoritmi euclidei su editor digitali. Il risultato di questa sperimentazione è una complessa orchestrazione minimalista, che partendo da una chitarra processata attravero controller da synth e pianola e dall’elettroncia …

Continua a leggere »

Caterina Barbieri – Patterns of Consciousness (Important Records, 2017)

Il disco vuole forse isolare le monadi della coscienza, fotografare dinamicamente e riprodurre artificialmente l’atmosfera, il senso, di sette condizioni topiche e fondamentali dello spirito attonito, perso, che assurdamente ricerca se stesso o una ragione, sprofondando in un abisso frattale o in una distrazione. Da un’idea del genere poteva venir fuori un assurdo e repellente …

Continua a leggere »

Il compositore elettronico Walter Branchi ospite a Scambi sonori

Il 13 maggio, il secondo appuntamento primaverile della rassegna Scambi sonori darà la chance di conoscere importanti personalità del mondo della musica elettroacustica. La rassegna, curata dal nostro collboratore Antonio Mastrogiacomo, avrà inizio alle ore 10:30 presso l’aula De Santis del Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella. In quella sede avrà inizio l’incontro curato …

Continua a leggere »

Ensemble Economique – In Silhouette (Denovali Records, 2017)

Nonostante il titolo (“In Silhouette”), ascoltando l’incipit del disco si ha l’impressione di affrontare un tipo di elettronica tridimensionale e profonda. Molto francese, indubbiamente, e anche assai consapevole e strutturata, fatta come si deve: ben costruita e presentata. In realtà, la trentina di minuti dell’album offre qualcosa di completamente diverso da un mero progetto di …

Continua a leggere »

Arca – s/t (XL, 2017)

Dato che il digitale è uno strumento abbastanza potente e vago di espressione e condivisione di contenuti, può anche essere inteso come un vettore di funzionalità già affacciato sul futuro e strutturato sulla possibilità di adeguarsi a ciò che sarà o non sarà. Probabilmente a qualcosa di intrinsecamente ambiguo e spersonalizzante, cioè indipendente dall’uomo. Ma …

Continua a leggere »

La ristampa del capolavoro “50 Synthisizer Greats” di David Chesworth

La Chapter Music sta per ristampare il disco di culto dello sperimentatore post-punk e minimalista anglo-australiano David Chesworth “50 Synthisizer Greats” del 1979, registrato con un Akai 4000 DS e un Mini Korg 700 synth… Si tratta di un’opera fondamentale, sia per la ricerca di arte sonora contemporanea che per l’avanguardia punk: l’esplorazione delle possibilità …

Continua a leggere »

The Necks, “Rise”

Qualche giorno fa è uscito nel catalogo Ideologic Organ delle Edition Mego “Unfold“, il nuovo album degli australiani The Necks, storica formazione di impro-jazz sperimentale, dedicato alla memoria di Sandro Wiedmer. Quattro tracce tra post-classicismo, ambient, free-jazz, aleatorismo e ricerca post-formalista. Questa qui sotto è la prima composizione in scaletta, “Rise“…  

Jenny Hval, il video di “The Great Undressing”

Jenny Hval è uscita con un nuovo singolo estratto dal suo ultimo, fortunato album “Blood Bitch”. Il pezzo si chiama “The Great Undressing” ed è accompagnato da un video diretto da Marie Kristiansen: la storia di una ragazza che gira nuda per la città, a cui probabilmente va applicata una lettura critica e sociologica precisa, …

Continua a leggere »

Lo streaming completo di “Creatura” degli OvO

Sullo spazio bandcamp della label DIO)))DRONE è stato caricato tutto il nuovo album degli OvO, “Creatura“: un discone di distorsioni crasse, elettronica catastrofica, hardcore infernale e drone spiritato. Se volete procurarvi il disco, in vinile nero, con l’artwork di Stefania Pedretti e Coito Negato, visitate il sito-blog della band. Creatura by OvO

Post precedenti «

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

_<_ _R_