Lubomyr Melnyk – Fallen Trees (Erased Tapes, 2018)

Per istinto e cultura, forse in quanto volpe di fronte a un grappolo d’uva inattingibile, mi sono sempre dichiarato nemico del virtuosismo. Non mi piace che si faccia oltre per mero sfogo di perizia e che lo stile si pieghi troppo semplicisticamente (senza antitesi) alla dimostrazione di abilità, obliando cioè il fine principale di ogni […]

M.E.S.H., “Hesaitix”

Il producer berlinese M.E.S.H si getta nella ricerca radicale di atmosfere di decostruzione e distorsione, inventando nuove leggi fisiche, nuove dimensioni, scollegate dalla gravità terrestre e delle regole euclidee. Si aprono spazi che assomigliano a prospettive universali, il ritmo diventa ornamento e appiglio nel vortice di suoni sospesi e transitori. Le tracce sono come angoli […]

rRoxymore riconcilia l’electro con la dance in “Thoughts of an Introvert Part 1”

Tra le cose dance-elettroniche più interessanti ascoltate negli ultimi tempi c’è questo ep della producer francese (adottata da Berlino) rRoxymore: “Thoughts of an Introvert Part 1“. Tre tracce di electro minimale con ombre dark, ingranaggi funk, soluzioni techno-afro ed evoluzioni astratte che si fanno ascoltare e si fanno ballare. Roba semplice, incisiva, eppure ricca di […]

La filosofia dell’ottimismo crudele in Lawrence English

Il nuovo disco dello sperimentatore elettronico Lawrence English si rifà a un’opera della filosofa americana Lauren Berlant del 2011: “Cruel Optimism”. In pratica, la Berlant dice che nella società contemporanea l’individuo è sempre più attaccato ai propri averi, ai propri diritti, e crede di poterli possedere per sempre, con un ottimismo superficiale, cinico e crudele, […]

Burial, “Young Death” e “Nightmarket”

Due nuovi brani di Burial sono disponibili on line: “Young Death” e “Nightmarket“, pubblicati prima in forma privatissima e promozionale (tipo cinque copie) in 12”, di cui due esemplati sono stati venduti, si dice per sbaglio, durante il Black Friday, in un negozio di Toronto. L’etichetta, la Hyperdub, si è vista dunque costretta a pubblicare […]

Ólafur Arnalds, viaggio di sette tappe in Islanda

Il compositore elettronico islandese Ólafur Arnalds (sperimentatore minimale e idm, collaboratore di Nils Frahm, autore di colonne sonore, autore della Mercury Classics e di brani utilizzati nel film The Hunger Games) uscirà nei prossimi mesi con il nuovo album “Island Songs“, pensato come un viaggio in sette tappe in Islanda, dove collaborare con sette artisti […]

Gold Panda, “Chiba Nights”

Qualche giorno fa il producer elettronico Derwin Schlecker aka Gold Panda è uscito con il suo nuovo album “Good Luck and Do Your Best“, da cui sono stati estratti due singoli: “Time Eater”, e ora, “Chiba Nights“. Quest’ultima canzone è affiancata a un videoclip girato in Giappone dal regista inglese Dan Tombs… Potete guardarlo qui […]

Pantha du Prince, il video di “In an Open Space”

Il video del giorno ci arriva dal producer tedesco Pantha Du Prince, che uscirà a giorni con il nuovo album “The Triad”. La canzone in oggetto è anche il terzo estratto ascoltato finora: “In an Open Space”. La clip è diretta da Jonas Vahl e mostra tre loschi personaggi dotati di maschere da samurai industrial […]

James Blake feat. Bon Iver, il video di “I Need a Forest Fire”

Ragazzini e vecchietti, lettori e spioni, amici e nemici, amanti del nuovo e nostalgici del vecchio, magari sapete già che James Blake è uscito qualche giorno fa con il suo nuovo, coinvolgente, album, “The Colour in Anything”, in cui è contenuta una bellissima traccia scritta ed eseguita a metà con Bon Iver… Il pezzo in […]

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close