Oneida – Romance (Joyful Noise, 2018)

Se ne potrebbero raccontare di cotte e di crude sulle nuove undici tracce degli Oneida, se non altro che per la naturale intermittenza dell’ardore sfavillante del loro rock rumoroso, che un po’ incendia e un po’ riscalda, un po’ divampa e un po’ si smorza, consegnando al pubblico roba così così, in certi casi pronta […]

Mien – s/t (Rocket Recordings, 2018)

Un disco inciso e pubblicato nel 2018, pur automarchiandosi con l’abusatissimo sigillo di “psichedelia”, non cede ad alcuna possibilità di equivoco concettuale. Nessuno, neanche il più stonato degli stonati, pensa di dover ancora affrontare musichette sorridenti, presuntuose ed estasiate, cioè forme rinnovate di psichedelia storica, sessantottina, trasognante e un po’ sudata, grondante di ideali ingenui […]

Addio a Holger Czukay dei Can

Come avrete notato, se ancora capitate ogni tanto da queste parti, abbiamo un po’ mollato con le news. A dire il vero anche con il resto. Visto che nessuno ci paga e non abbiamo sottoscritto alcun impegno di procedura editoriale, ci sentiamo abbastanza a posto con la coscienza e tutto il resto. Nel profondo, contiamo […]

Can, in arrivo la raccolta “Singles” e la biografia All Gates Open

I Can si riuniranno tra due giorni a Londra per celebrare con un live il loro cinquantennale e omaggiare Jaki Liebezeit, il batterista dalla band e cuore ritmico della rivoluzione krautrock, morto a settantotto anni pochi mesi fa. In più a metà giugno su Mute arriverà una compilation su triplo vinile con tutti i “singoli” […]

Addio al batterista Jaki Liebezeit

È morto a causa di una polmonite il batterista Jaki Liebezeit membro fondatore dei Can, strumentista avanguardistico,  ricercatore free jazz, produttore, compositore e inventore del ritmo essenziale del kraut-rock (motorik). Collaborò con Manfred Schoof, Jah Wobble, Depeche Mode e Brian Eno e fu uno dei più apprezzati turnisti jazz europei.

La reunion dei Can per i cinquant’anni di storia

I Can, imprescindibile entità krautrock e sperimentale fondata a Colonia nel 1968, celebrenanno nei prossimi mesi i cinquant’anni di storia. E l’otto aprile si riuniranno sotto il nome The Can Project per un evento speciale al Barbican Hall di Londra. Sul palco con Irmin Schmidt suoneranno il primo cantante Malcom Mooney, il batterista Jaki Liebezeit, […]

Oren Ambarchi – Hubris (Editions Mego, 2016)

Sul lungo termine vincono quasi sempre le idee mediocri, perché chi sperimenta troppo e con eccessiva passione soluzioni intelligenti d’avanguardia presto si esaurisce o scoppia. Dico quasi sempre tenendo in considerazione la rara alternativa rappresentata dall’artista che sa operare una gestione delle forze e degli impulsi pur senza risparmiarsi, che si traveste da artigiano o […]

Ristampato il gioiello synthwave “Programm 2” dei Din A Testbild

La Mannequin Records ha rimasterizzato e ristampato “Programm 2“, il secondo disco, datato 1980, dei tedeschi Din A Testbild, una delle più importanti e innovative band synthwave europee del penultimo decennio del Novecento (formata nel 1978 da Mark Eins e Gudrun Gut, poi membro degli Einstürzende Neubauten, dei Mania D. e dei Malaria). Il disco […]

ASS (Jochen Arbeit/Günter Schickert/Schneider TM), supergruppo di chitarristi sperimentali tedeschi…

Tre generazioni di chitarristi rumoristi e sperimentali tedeschi si mettono insieme e formano una superband. Ecco a voi gli ASS, il trio composto da Jochen Arbeit (membro fondatore degli Einstürzende Neubauten), Guntër Schickert (GAM, No Zen Orchestra, collaboratore di Klaus Schulze e Damo Suzuki) e Dirk Dresselhaus (Schneider TM, Locust Fudge e Hip Young Things). […]

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close