Il compositore elettronico Walter Branchi ospite a Scambi sonori

Il 13 maggio, il secondo appuntamento primaverile della rassegna Scambi sonori darà la chance di conoscere importanti personalità del mondo della musica elettroacustica. La rassegna, curata dal nostro collboratore Antonio Mastrogiacomo, avrà inizio alle ore 10:30 presso l’aula De Santis del Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella. In quella sede avrà inizio l’incontro curato […]

“La ritmica nel XX secolo”, una ricerca di Bruno Benvenuto

La ritmica nel XX secolo è un’interessante ricerca di musicologia comparata a cura del prof. Bruno Benvenuto disponibile sul sito del Conservatorio di Salerno G. Martucci (www.consalerno.it). Alla base di tale progetto c’è la volontà di rendere fruibile una nuova e ragionata antologia della musica “ritmica” del XX e XXI secolo, studiando e analizzando il […]

La ristampa del capolavoro “50 Synthisizer Greats” di David Chesworth

La Chapter Music sta per ristampare il disco di culto dello sperimentatore post-punk e minimalista anglo-australiano David Chesworth “50 Synthisizer Greats” del 1979, registrato con un Akai 4000 DS e un Mini Korg 700 synth… Si tratta di un’opera fondamentale, sia per la ricerca di arte sonora contemporanea che per l’avanguardia punk: l’esplorazione delle possibilità […]

La ristampa di “Femenine”, capolavoro avant di Julius Eastman

Julius Eastman è stato uno dei più importanti artisti minimali afroamericani della generazione avanguardistica attiva tra gli anni ’70 e ’80. Fu un compositore, un dotato pianista, un ballerino, un cantante e uno sperimentatore sempre attento alle tematiche politici e sociali, tra cui la lotta alle intolleranze e la ricerca di presupposti etici ed esistenziali […]

Addio al pioniere elettronico Isao Tomita

Martedì scorso è scomparso per attacco cardiaco a ottantaquattro anni Isao Tomita, compositore contemporaneo e pioniere del synth giapponese. Autore di più di venti album, di colonne sonore e di ricerche musicali, Tomita si avvicinò alla musica elettronica negli anni Settanta, reinterpretando partiture classiche ai sintetizzatori e poi scrivendo composizioni originali avanguardistiche, apprezzatissime sia in […]

Jean-Michel Blais, “Nostos”

L’otto aprile uscirà “Il“, via Arts & Crafts, il nuovo album (il primo non autoprodotto) del giovane pianista d’avanguardia canadese Jean-Michel Blais, Un virtuoso a suo agio con le partiture di Erik Satie, il minimalismo di Philip Glass e l’improvvisazione. Potete ascoltare la sua commovente composizione “Nostos” featuring Bufflo cliccando qui.  

Co La – No No (Software, 2015)

Dalla Software di Lopatin viene fuori solo roba così, dove il prevedibile è un accidente legato all’eccesso di imprevedibilità. Tanto che a spiegare cos’è che succede si va per forza incontro allo svilimento del concetto e alla banalizzazione dell’effetto. Per esempio Co La, ossia Matt Papich, ragiona sul fenomeno tanto pervasivo quanto sottovalutato dell’aggiornamento continuo… […]

Lubomyr Melnyk, “Parasol”

Torna Lubomyr Melnyk, il pianista ucraino famoso per la sua musica continua, la sua velocità esecutiva e la precisione timbrica … Il suo nuovo disco “Rivers and Streams” (evidentemente un album concettuale sull’acqua) uscirà alla fine di novembre per i tipi Erased Tapes. L’estratto da ascoltare si chiama “Parasol“…

Max Richter, musica per dormire

Il compositore inglese, nato però in Germania e cresciuto artisticamente in Italia, Max Richter torna a far sussultare il mondo della musica contemporanea (irritando i puristi, scontentando gli avanguardisti e ammiccando al pubblico rock e pop) con l’opera “Sleep“: otto ore di ambient post-minimalista da ascoltare di notte, durante il sonno. Potete scaricare tutto il lavoro […]

Amburgo sinfonosonica: la contemporanea del Decoder Ensemble

I Decoder Ensemble sono un collettivo di musicisti di estrazione classica, che prendono brani di musica contemporanea (Alexander Shubert, Jorge Sanchez Chiong, Gordon Kampfe…) e li commistionano con suoni noise, post-hc, doom, avant-jazz, electro, drone… Vengono da Amburgo e il loro disco senza titolo, edito da Ahornfelder, è una vera sorpresa. Musica per il nuovo […]

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close