Archivio Tag: alternative

Deerhoof, cinque album nuovi in arrivo…

Quest’anno i componenti dei Deerhoof faranno uscire cinque nuovi dischi su Joyful Noise Recordings, sguinzagliando alcuni dei tantissimi side project legati alla band. Il primo è uno split dei Nervous Cop (dove tutti i membri dei Deerhoof collaborano con Zach Hill e Andy Morin dei Death Grips). Poi c’è un ep degli Oneone (Greg Saunier …

Continua a leggere »

E compie vent’anni anche “Ok Computer”

Usciva il ventuno maggio del 1997, via Parlophone il terzo album dei Radiohead, il loro (primo e più importante) capolavoro: “OK Computer“. Un disco autoprodotto, con l’aiuto del giovane e (ancora sconosciuto) Nigel Godrich, inciso in campagna, tra le radure dell’Oxfordshire e la tetra e decadente mansione di St. Catherine’s Court a Bath… Tutti ne …

Continua a leggere »

Vent’anni di “The Colour and the Shape” dei Foo Fighters

Dave Grohl è stato ed è un ottimo batterista. Ha suonato in alcuni dei dischi più importanti degli anni ’90. Ma diciamocelo chiaramente, c’è capitato senza particolari meriti. Poi con la fine dei Nirvana si è inventato una band, i Foo Fighters, con cui si è imposto come prima donna e gloria del rock (prima …

Continua a leggere »

Thurston Moore – Rock N Roll Consciousness (Caroline, 2017)

Maggio quasi concluso. Piove e la città si è allagata. Ho lavorato tutto il giorno a un racconto che non raccontava niente, insinuandomi vilmente sotto e sopra le intenzioni dell’autore, per trasformare il senso delle parole in una ragione diversa, per me soddisfacente. Mentre leggevo, cancellavo e riscrivevo, ho ascoltato a ripetizione “Bad Moon Rising” …

Continua a leggere »

Addio a Chris Cornell dei Soundgarden

La triste notizia è arrivata stamane da Detroit, dove l’artista cinquantaduenne Christopher John Boyle in arte Chris Cornell si trovava si trovava per impegni lavorativi. Ma il fatto è accaduto ieri notte, come ha dichiarato l’Associated Press. La famiglia parla di morte “improvvisa e inattesa”. Non conosciamo ancora le cause precise, e non ci interessano …

Continua a leggere »

Todo Modo – Prega per me (Goodfellas, 2017)

Il principale merito di “Prega per me”, il secondo album dei Todo Modo, sta nel coraggio della semplicità, nel modo in cui il cantato lineare e melodico di Saporiti riesce ad aggrapparsi al senso disturbato e sfuggente della musica, che si vota per principio all’intransigenza e alla ruvidezza non scalabile e poi s’incanta su dinamiche …

Continua a leggere »

Il Giunto di Cardàno – KADÌMA

A Il Giunto di Cardàno, trio foggiano al primo disco lungo, piacciono i Verdena. E forse piacciono anche un po’ i Kyuss, gli Spiritualized, i Soundgarden e i Pink Floyd, ma mai quanto i Verdena. Questo perché, evidentemente, anche loro sono vittime di quell’oscura e nebulosa sovrastruttura estetica che continua a contaminare lo spirito giovanile …

Continua a leggere »

“Pussycat”, il disco duro e politico di Juliana Hatfield

Juliana Hatfield ha pubblicato su American Laundromat Records un nuovo album intitolato “Pussycat“, scritto e registrato in pochi giorni, tutto da sola, come reazione all’elezione di mister Trump. La Harfield è indignata e ispirata, sia nei brani più contemplativi che in quelli più duri e rock… Si parla di ideali e di speranze, di paure e …

Continua a leggere »

Caddywhompus – Odd Hours (Inflanted Records, 2017)

Probabilmente il suono dei Caddywhompus nasce senza alcun istinto provocatorio e senza una precisa prospettiva estetica, eppure riesce a ripercorrere e rivoluzionare tutto l’arco sperimentale del rock alternativo, rappresentando con gesti di giocosa inventiva accostamenti e sintesi originali di immediata presa e affascinante portata creativa. “Odd Hours” è il terzo album del duo di New …

Continua a leggere »

La speranza di Shamir

Il cantautore electro-pop Shamir ha condiviso a sorpresa il suo nuovo album “Hope“, un disco autoprodotto e coraggiosamente orientato sull’indie-rock. Proprio a causa del contenuto di queste session l’artista ha rotto con la sua vecchia etichetta XL (con cui aveva stampato l’esordio “Ratchet” del 2015). Pare infatti che i reggenti della label non fossero molto …

Continua a leggere »

Post precedenti «

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

_<_ _R_