I sette dischi del 2014 per Cristiano Godano, Cannibal Movie, Schonwald, ?Alos, GianCarlo Onorato, Fabrizio Testa, AV-K…

I sette dischi del 2014 per Cristiano Godano, Cannibal Movie, Schonwald, ?Alos, GianCarlo Onorato, Fabrizio Testa, AV-K...Ho contattato i musicisti italiani che più mi piacciono e sento “vicini”, e ho chiesto loro di mettere in classifica i sette dischi del 2014 che hanno più apprezzato. Cristiano Godano, Schonwald, Cannibal Movie, Fabrizio Testa, GianCarlo Onorato, Anacleto Vitolo… artisti di grande valore e gentilezza! Oltre a essere un coolissimo spazio Vip, la vedo come una buona occasione per capire cosa piace a chi ci piace. Dovremmo farlo più spesso, anche nella vita quotidiana. Basta chiedere.

In foto state ammirando la straordinaria bellezza miss Virna Lisa, icona immortale del cinema italiano da poco scomparsa. Che perdita, eh! Tornando alle classifiche, questo qui è il risultato. Grazie a tutti e buon anno nuovo!

Alessandra Gismondi e Luca Bandini (Schonwald)

1. Vessel – “Punish Honey”

2. Trent Reznor & Atticus Ross – “Gone Girl”

3.  Aphex Twin – “Syro”

4. Panda Bear – “Mr Noah”

5.  Damon Albarn – “Everyday Robots”

6.  Swans – “To Be Kind”

7.  Clan Of Ximox – “Matters of Mind, Body and Soul”

 

Cristiano Godano (Marlene Kuntz)

1.  David Crosby – “Croz”

2.  Neil Young – “Storytone”

3.  Sleaford Mods – “Divide and Exit”

4.  The Temples – “Sun Structures”

5.  Shabazz Palaces – “Lese Majesty”

6.  Wen – “Signals”

7.  Tv on the Radio – “Seeds”

GianCarlo Onorato

I dischi da me più apprezzati tra quelli apparsi nel 2014 sono stati principalmente questi:

1.  Scott Walker & Sunn O))) – “Soused” (il primo, per profondità, coraggio e coerenza di scelte d’avanguardia)

2. Bloch, Shostakovitch, Casals, Prayer Sol Gabetta, violoncello/Amsterdam Sinfonietta/Orchestre National de Lyon, dir. Leonard Slatkin (un disco suonato e pensato con grazia, associando compositori di rara bellezza)

3.  Edda – “Stavolta Come Mi Ammazzerai” (il miglior disco del più potente performer italiano di questi anni, folle e squinternato tanto quanto geniale)

4.  Sun Kill Moon – “Benji” (un lavoro di impasto tra ballate e intense progressioni: misurato)

5.  Elbow – “The Take Off and Landing of Everything” (la conferma di uno stile forgiato con gli anni)

6.  Morrisey – “World PeaceIs None Of Your Business” (per i testi: le canzoni non devono dimenticare il testo)

7.  St.Vincent – “s/t” (per l’intelligente equilibrio tra diverse epoche del pop)

Anacleto Vitolo (AV-K)

(in ordine sparso)

1. Vladislav Delay – “Visa”

2.  Andrea Belfi – “Natura Morta”

3. Fire! Orchestra – “Enter”

4. Swans – “To Be Kind”

5. Scott Walker + Sunn O))) – “Soused”

6. clipping. – “Clppng”

7. Behemoth – “The Satanist”

Fabrizio Testa (Il Lungo Addio)

1. Ronin – “Adagio Furioso”

2. Mattia Coletti – “Moon”

3. Bologna Violenta – “Uno Bianca”

4. Miss Massive Snowflake – “So Sweet”

5. Caribou – “Our Love”

6. Paolo Angeli e Hamid Drake – “Deghe”

7. Gala Drop – “II”

 

Donato Epiro e Gaspare “Lemming” Sammartano (Cannibal Movie)

(in ordine sparso)

1. Valerio Tricoli – “Miseri Lares”

2. Andrea Belfi – “Natura Morta”

3. Heroin In Tahiti – “Canicola”

4. Lorenzo Senni –  “Superimpositions”

5. Umanzuki – “Tropical Nature of Tiaso”

6. Valerio Cosi – “Plays Popol Vuh”

7. Petit Singe – “Tregua”

(e anche Mike Cooper – “New Globe Notes”; WOW – “Amore”)

Stefania Pedretti (?Alos, OvO)

(I titoli non sono in ordine di importanza ma casuale e vi anticipo che io ascolto principalmente musica comprata/scambiata o scoperta durante dei concerti, quindi troverete nomi principalmente dell’underground italiano e internazionale)

1. Carla Bozulich – “Boy”

2. The Body – “Christs, Redeemers”

3. Earth – “Primitive And Deadly”

4. Bologna Violenta – “Uno Bianca”

5. Storm{O} – “Sospesi nel Vuoto Bruceremo in un Attimo e il Cerchio Sarà Chiuso”

6. Si Non Sedes Is – “Father of All Lies”

7. Ronin – “Adagio Furioso”

 

Autore dell'articolo: Federica Cacciari

pentolaia pendolare quindici-napoli-roma-napoli-quindici. giornalista pubblicista. amo la storia e le hole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa la seguente equazione (anti-spam) * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.