R. Missing – Unsummering

R. Missing - Unsummering (EP, Terminal Echo, 2017)Il duo newyorkese R. Missing (Sharon Shy alla voce e Toppy alle basi) suona un’elettronica dark, ispirata a nomi blasonati della darkwave. La voce femminile è – come è facile immaginare dati i presupposti – eterea, riverberata al massimo (anche in stile shoegaze), e vaga su un tappeto di tastiere e synth, appena supportata da loop di batteria minimalisti.

L’operazione funziona, a costo di non aspettarsi il colpo creativo, l’originalità (alcuni passaggi ricordano molto canzoni già sentite di Royksopp o The Knife). Anche lo stile vocale distaccato di Sharon ricorda molto da vicino le vocalist dei suddetti gruppi, ma anche Nico con i Velvet Underground, e in alcuni rari accenti (pensate un po’) pure Morrissey.

I brani sono piuttosto ballabili, anche orecchiabili e lievemente ripetitivi, ma le atmosfere sono ben curate e si tratta di un prodotto ben fatto, anche se avrei preferito si spingesse un po’ di più in quanto a personalità (il singolo “Kelly Was a Philistine” mi ha ricordato molto i suddetti Royksopp, ad esempio).

Darkwave ed elettronica minimal con un pizzico di dolcezza pop. Questo offre l’ep. Le basi ci sono. Speriamo in un prossimo prodotto più originale, più sentito, magari, e più coraggioso.

 

 

Autore dell'articolo: Fabrizio A2aThoT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa la seguente equazione (anti-spam) * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.