K’an – Anima

K'an - AnimaIl progetto nasce dalla mente del giovane producer romano Paolo Bellipanni e ha trovato casa alla fine del 2013 presso i tizi della Onyudo. K’an si muove mistico, rumoristico, tra hauntologia, sperimentazione elettronica, drone-music, distorsioni chitarristiche, voci infernali e nebulose, industrial, ambient e metafisica occulta. L’effetto globale rasenta il gotico e il pessimismo nichilistico, ma più in profondità si cela un prezioso vitalismo nietzscheano, il sorriso del distruttore… “Anima” spacca tutto e scava con le mani nella carne fino al midollo e poi, non pago, fino alle viscere dell’esistenza, lì dove batte il cuore o si muove lo spirito.

Il modus operandi ricorda l’approccio di Have a Nice Life e The Haxan Cloak. La tensione spirituale è parente dei Sunn O)))… ma c’è di più: si percepisce a ogni traccia un tenore impressionante e crescente di precarietà e una volontà di distruzione creativa, infantile, divertita, mai sazia, da criminale patologico. E questo, si capisce, ci piace molto.

Autore dell'articolo: La Giustizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa la seguente equazione (anti-spam) * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.