Cleric – Retrocausal (Web of Mimicry, 2017)

Tassonomia preventiva: i Cleric sono un combo di quattro strumentisti avant-metal da Philadelphia: suonano roba estrema, dura e sperimentale, imparentata con il jazzcore di Zorn (che è ospitato nel nuovo album nella traccia numero nove), il periodo pattoniano dei Mr. Bungle e un po’ con il post, il math e il prog metal di inizio anni ’00. Questo è il loro secondo album, molto atteso dagli appassionati delle evoluzioni e delle complicazioni avant-core, visto che il primo, “Regressions”, risale al 2010.

Qui il chitarrista Matt Hollenberg, il batterista Larry Kwartowitz, il bassista Daniel Ephraim Kennedy e il cantante e tastierista tuttofare Nick Shellenberger incastrano partiture bebop e fusion con riffoni e break death, crust, doom, sludge, black, thrash e power metal. Inseguono l’imprevedibile, nell’eterna ricerca del contrasto, della devianza e dell’inconcepito. Si viaggia velocissimi con le idee e con le mani. Cambiano le atmosfere, i tempi si arrotolano, si intrecciano e si stendono. E il povero ascoltatore, anche il più avvezzo a simili contorsioni, si perde e si angoscia.

Questo è il senso di ogni buona sperimentazione avant e virtuosistica: ricreare la vertigine del labirinto, la sensazione sublime di spaesamento e pericolosa novità. Tutto con i Cleric diventa aggressione e imprevisto. Non si capisce dove si va a parare, non si intuisce cosa accadrà, anche se le partenze sono più o meno decifrabili e solite (“The Treme”, “Ifrit”) e le dinamiche tutte già sfruttate dal genere rock sperimentale.

Estremamente e orgogliosamente vario per situazioni, volumi, velocità e carattere, “Retrocausal” si ispira a pochi temi fondamentali: la confusione ideologica e l’alienazione. In una parola, l’abisso, il presentimento di un destino tragico da affrontare di petto e cui gridare contro, per ribellarsi, almeno, o confrontarsi nella stessa lingua, con logica specifica.

[sette]

Autore dell'articolo: Francesco Munista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa la seguente equazione (anti-spam) * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.