«

»

Made To Break, “Hydroplane (for Shellac)”

Ken Vandermark è un vituoso e un venerato maestro della scena jazz di Chicago. Da qualche tempo suona con una band chiamata Made To Break. Tra un mesetto esce il loro nuovo album “Trebuchet”: tre tracce di free jazz colto e spericolato. La prima composizione è un omaggio agli Shellac, sia nel nome, “Hydroplane (for Shellac)“, che nella struttura. Roba tosta, dinamica e contorta. Quasi venti minuti di noise-rock-jazz frattale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Completa la seguente equazione (anti-spam) * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

_<_ _R_