Il DNA (col punto) da attore e regista di Kendrick Lamar

Quindi… Kendrick Lamar è ufficialmente il rapper più influente, ascoltato e ammirato dal pubblico non hip hop. Il suo nuovo album “DAMN.”, uscito venerdì scorso, è in cima alle classifiche americane e al numero uno di tutte le chart alternative europee. Al Coachella ha dimostrato anche di essere uno dei performer più in forma, e nei video si muove come un attore consumato.

Anche nell’ultima clip, per il singolo “DNA.“, diretta dallo stesso Lamar con Dave Free, possiamo ammirarlo in un corto ben prodotto e ben raccontato (con la presenza di Don Cheadle, candidato al premio Oscar per il film Hotel Rwanda del 2005). Il ragazzo s’impegna senza sbattersi, non si dà troppe arie, conserva sempre una smorfia di noia e sembra sincero nel suo disagio. Ed è bravo.

Dunque vi tocca guardarlo.

 

Autore dell'articolo: Giuseppe Franza

cose che mi piacciono: cocacola, nietzsche pre-crepuscolo degli idoli, sonic youth, goleador (alla cocacola), céline, mario bava, controriforma, hegel, le anime morte, penne staedtler permanent, giambattista basile, segnalazioni cinematografiche del centro cattolico, the stooges...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa la seguente equazione (anti-spam) * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.