Délétère – De Horae Leprae (Sepulchral Productions, 2018)

La nostra realtà, la nostra unica ricchezza, la nostra tragedia: la consapevolezza di disastrosa inutilità cui siamo giunti, nel lungo, tormentato itinerario della storia della coscienza umana. Ormai accettiamo e sopportiamo tutto, capendo senza capire che non vale mai la pena accanirsi, sperare o illudersi. Musicalmente, non c’è più regola, né direzione. Tutto vale, perché […]

Screaming Females – All at Once (Don Giovanni Records, 2018)

Gli Screaming Females, che con il loro esordio “Baby Teeth” del 2006 entusiasmarono oltremisura i critici e i fan dell’indie rock, sono stati praticamente dimenticati in questi ultimi dodici anni. Nel 2015 qualcuno favoleggiò di evoluzione inaspettata e conversione post-metal con l’uscita di “Rose Mountain”, il loro album più brutto e disonesto. Ora il trio […]

Oneida – Romance (Joyful Noise, 2018)

Se ne potrebbero raccontare di cotte e di crude sulle nuove undici tracce degli Oneida, se non altro che per la naturale intermittenza dell’ardore sfavillante del loro rock rumoroso, che un po’ incendia e un po’ riscalda, un po’ divampa e un po’ si smorza, consegnando al pubblico roba così così, in certi casi pronta […]

Hot Snakes, “Six Wave Hold-Down”

Dopo quattordici anni tornano gli Hot Snakes con un nuovo album (via Sub Pop) intitolato “Jericho Sirens“, da cui è possibile ascoltare già un primo estratto: “Six Wave Hold-Down“. Manco a dirlo, ci piace moltissimo… Siceramente mi ero quasi dimenticato di loro (se non li avete mai ascoltati, recuperate il loro primo disco del 2000, […]

Summoning – With Doom We Come (Napalm Records, 2017)

Mi venisse davvero voglia di rileggere Lo Hobbit o di concludere Il Signore degli Anelli, non mi sognerei mai di mettere in sottofondo un disco dei Summoning. Primo, perché non è il tipo di musica che mi piacerebbe associare ai paesaggi tolkeniani (troppo filologica e devota, troppo didascalica e sussunta). Secondo, mi dispiacerebbe limitare il […]

Booji Boys, lo streaming di “Weekend Rocker”

I canadesi Booji Boys tornano con un nuovo album intitolato “Weekend Rocker”. Ancora una volta con canzoni di punk-rock melodico e lo-fi, molto dirette, disordinate e ritmicamente chiassose. Il gruppo ci piace molto, perché porta avanti un’estetica punk divertita e divertente di cui si sentiva un po’ la mancanza. In più l’album è scaricabile gratis… […]

Dead Cross, “Church of the Motherfuckers”

I Dead Cross, superband composta da Mike Patton, Dave Lombardo, Justin Pearson e Michael Crain, sono usciti ad agosto con il loro primo disco. Dieci canzoni violente, potenti e moralmente offensive, tra cui questa “Church of the Motherfuckers” ora condivisa come singolo insieme al video diretto da Michael Panduro. Una clip che immagina un fight-club […]

Gnaw – Cutting Pieces (Translation Loss Records, 2017)

Se al doom è stato assegnato o lasciato l’infame compito di disegnare paesaggi sonori da incubo, di rivelare le atmosfere più malate, schifose e annichilenti e i peggiori orrori della psiche umana, siamo da tempo arrivati all’apogeo catastrofico dell’estetica. Eppure si continua a sperimentare il male attraverso la distorsione e con risultati tutt’altro che banali. […]

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close