Fabrizio A2aThoT

Dettagli sull'autore

Nome: Fabrizio A2aThoT
Data di registrazione: 14 agosto 2011

Ultimi articoli

  1. Nine Inch Nails – Add Violence (The Null Corporation, 2017) — 28 luglio 2017
  2. Shawn Phillips – Second Contribution (1971) — 26 luglio 2017
  3. Morto suicida Chester Bennington dei Linkin Park — 21 luglio 2017
  4. R. Missing – Unsummering — 20 luglio 2017
  5. Rammstein – Paris (Universal, 2017) — 17 luglio 2017

Lista post dell'Autore

Nine Inch Nails – Add Violence (The Null Corporation, 2017)

I Nine Inch Nails di Trent Reznor hanno raramente puntato sugli EP veri e propri, preferendo spesso dei mini album di remix e i singoli con più bonus. Questo è il secondo EP di una trilogia in progress, dopo “Not The Actual Events” dell’anno scorso. Distribuito digitalmente sul sito ufficiale, a breve sarà disponibile anche …

Continua a leggere »

Shawn Phillips – Second Contribution (1971)

Una perla nascosta. “Second Contribution” del cantautore americano Shawn Phillips, che vanta legami all’Italia per varie storie personali (nei primissimi anni ‘70 si stabilì a Positano, dopo aver lasciato prima il Texas, poi Londra per una mancata collaborazione con Donovan. Sembra addirittura abbia collaborato con Alan Sorrenti, avendo in comune con lui la passione per …

Continua a leggere »

Morto suicida Chester Bennington dei Linkin Park

Sembra sia stato il sito scandalistico TMZ a dare per primo la notizia della morte  di Chester Bennington, cantante dei Linkin Park, suicida a quarantuno anni, nella giornata di ieri, giovedì 20 luglio. La notizia stupisce soprattutto perché il gruppo aveva programmi per un tour nell’immediato futuro (addirittura sembra fosse stato prenotato uno shoot fotografico …

Continua a leggere »

R. Missing – Unsummering

Il duo newyorkese R. Missing (Sharon Shy alla voce e Toppy alle basi) suona un’elettronica dark, ispirata a nomi blasonati della darkwave. La voce femminile è – come è facile immaginare dati i presupposti – eterea, riverberata al massimo (anche in stile shoegaze), e vaga su un tappeto di tastiere e synth, appena supportata da …

Continua a leggere »

Rammstein – Paris (Universal, 2017)

Un altro doppio live (colonna sonora del film/documentario omonimo, disponibile anche in versione DVD) per i tedeschi Rammstein, dopo il precedente “In Amerika” del 2015. Purtroppo per quel che riguarda nuovi brani ancora nulla di nuovo sotto il sole dal 2009 (con “Liebe Ist Für Alle Da” per ora l’ultimo album studio della band) e …

Continua a leggere »

Scuorn – Parthenope

Black metal in napoletano (e latino)? Si può fare, ma solo se si ha talento e faccia tosta. Come succede al progetto Scuorn. Che in realtà è una one man band, del solo Giulian che si occupa di tutte le parti strumentali e vocali (e arrangiamenti orchestrali), a parte qualche special guest da parte di …

Continua a leggere »

Intervista a Maiqqu, producer 8 bit

Diciamoci la verità, se qualcuno vi dicesse “Stasera andiamo a vedere uno che suona i Game Boy?” lo prendereste per matto. Invece andateci, e conoscerete Maiqqu. Il palermitano Maiqqu suona elettronica 8 bit, usando dei Game Boy (sì, i giochi Nintendo della nostra infanzia) modificati come samplers. La musica è assurda, riesce a stupire perchè …

Continua a leggere »

Mastodon – Emperor of Sand (Reprise Records, 2017)

A distanza di tre anni dal precedente “Once More ‘Round The Sun”, arriva il nuovo album dei Mastodon. Il quartetto americano, tanto pirla e goliardico quando si tratta di divertirsi e sballarsi, mette tutta la sua serietà nella musica, scrivendo un disco che è un concept (come quasi tutti i loro album, ormai) sul tema …

Continua a leggere »

Anathema – The Optimist (Kscope, 2017)

Per me, un disco in uscita degli Anathema, almeno per quelli dopo gli anni ‘90, è sempre un disco da ascoltare. Detto questo, alla notizia dell’arrivo del nuovo “The Optimist”, il sottoscritto ha vissuto l’attesa con impazienza, questo perché mi sono piaciuti molto gli ultimi album del gruppo (a parte i grandissimi live “Universal” e …

Continua a leggere »

Aidan – Left Frontal Lobe (singolo)

Concentrare lo sludge in quattro minuti (o poco meno)? Si può fare, e gli Aidan dimostrano che basta davvero poco per lasciarsi invischiare nelle sabbie mobili. Chitarre tentacoli, effetti come sirene che invitano a perdersi, un basso che pare non esserci per quanto perfettamente presente all’unisono con gli altri strumenti, una batteria che colpisce solo …

Continua a leggere »

Post precedenti «

Continuando la navigazione su questo sito web acconsenti all'utilizzo di cookies. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

_<_ _R_